Anche il Comune di Frosolone é tra i soci fondatori del GAL MOLISE RURALE.

Di seguito il comunicato stampa.

 

Un’assemblea costituente gremita, un partenariato misto pubblico – privato ancora più numeroso di quello che aveva dato l’avvio al costituendo Gal Molise Rurale nei mesi precedenti, ha portato nella giornata di ieri, 13 ottobre 2016 alla  formale costituzione della Società consortile senza scopo di lucro “Gal Molise Rurale”.  

Un percorso autentico di progettazione partecipata dal basso, di trasparenza e cittadinanza attiva iniziato oltre 10 mesi fa, che ha trovato il suo naturale epilogo nell’assemblea dei soci costituenti. L’assemblea si è tenuta presso la sede della CCIAA ad Isernia, ed ha sostanzialmente formalizzato con atto pubblico, alla presenza del Notaio Longobardi, la ferma volontà di una intera Comunità di credere in questo GAL quale agenzia di sviluppo che si occuperà di attuare il “Piano di Sviluppo Locale 2014-2020” in 29 Comuni della Provincia di Isernia e non solo.

L’ampio territorio di cui è espressione, si indentifica con l’area delle Mainarde, della Valle del Volturno e di una parte del Matese, annovera aree SIC, ZPS e riserve naturali di straordinaria valenza naturalistica ed ambientale e accoglie i paesi molisani del Parco Nazionale d’Abruzzo Lazio e Molise.

Il Gal con una popolazione di oltre  49.000 abitanti (tra cui i principali Isernia, Venafro e Frosolone) si candida a livello regionale a rappresentare un partenariato forte e significativo che darà voce al mondo agricolo e al tessuto imprenditoriale e sociale locale, una compagine che vede la presenza importante della Camera di Commercio del Molise, della Provincia di Isernia, delle organizzazioni datoriali agricole (Coldiretti, CIA e FAGRI Molise) del mondo del commercio, dell’artigianato e delle cooperative, dell’Ente Parco Nazionale  d’Abruzzo, Lazio e Molise, del Parco dell’Olivo di Venafro, di consorzi ed associazioni che rappresentano gli allevatori, di associazioni culturali, turistiche e ambientali, di Cooperative Sociali di rilievo locale e di numerose imprese  che hanno creduto nel progetto, investendo risorse.

La sottoscrizione delle quote per rispettare le scadenza di bando, si è dovuta fermare ieri, raggiungendo un capitale sociale di ben 24.500 euro, ma numerose sono le richieste da parte di altri soggetti pubblici e privati interessati ad aderire che vogliono condividere la strategia e far parte della compagine sociale.

Nel pomeriggio di ieri, i 75 soci, privati e pubblici, del Gal Molise Rurale Scarl hanno dato vita ad una vera e propria “maratona di Comunità”, circa cinque ore di dibattito e confronto aperto, sereno, trasparente, in cui ciascuno ha avuto la possibilità di intervenire e votare sugli argomenti e sulle tematiche previste. Alla fine di questa “maratona” si è deliberata la costituzione della società, si è individuata la sede del GAL nel Comune di Monteroduni. Contestualmente è stato eletto il consiglio di amministrazione, espressione del mondo agricolo, delle associazioni, del cooperativismo e dell’intero sistema socio-economico dei territori coinvolti.  Il consiglio di amministrazione presenta una invidiabile e trasversale competenza nel suo complesso, ed è anche un esempio di rinnovamento, presentando al suo interno una degna rappresentanza di giovani e donne.

Presidente è stato eletto il Dott. Antonio Russo, dirigente della CCIAA della Regione Molise, unanimemente identificato quale figura di garanzia per tutte le “anime” che compongono la base societaria, oltre che per la sua indiscussa competenza professionale. Lo affiancheranno Alessandro Aceto, Domenico Calleo, Francesco Cimino, Angelo Felice, Paola Moscardino, Caterina Spadafora.

Nei prossimi giorni è prevista la formale candidatura del PSL (Piano di Sviluppo Locale 2014 – 2020) e della società “Gal Molise Rurale Scarl” al Bando di selezione finale dei Gal della Regione Molise, in attesa della valutazione del PSL stesso e della relativa graduatoria.

Isernia, 14 ottobre 2016