albo pretoriodifferenziatanewsservizi cittadinosegnalazioni

L’Amministrazione a confronto con i Rappresentanti delle Università di Argentina, Bolivia, Paragauay, Spagna e Francia.

L’Amministrazione Comunale di Frosolone ha avuto l’opportunità di ricevere nel pomeriggio di giovedì 28 marzo una folta delegazione di Rappresentanti delle Università di Argentina, Bolivia, Paragauay, Spagna e Francia.

Con la tappa a Frosolone si è conclusa la Visit Study nei territori dell’Alto Medio Sannio coinvolti nella Strategia Nazionale delle Aree Interne.

L’iniziativa della Visit Study rientra nel progetto Erasmus + Capacity Building EARTH (Education Agriculture Resources for Territories and Heritage) promosso dal Centro di ricerca BIOCULT dell’ Università degli Studi del Molise, presieduto dal Prof. Fabio Pilla, con il quale il Comune di Frosolone ha stipulato una Convenzione per la valorizzazione del patrimonio culturale e territoriale.

Il progetto HEARTH è finalizzato a sperimentare nuove e alternative attività di formazione e scambio di buone pratiche con le Università europee e latinoamericane.

Il progetto, capofilato da UNIMOL, è coordinato dalla Prof.ssa Letizia Bindi, Direttore del Centro e docente di discipline demo-etno-antropologiche, ed è partecipato inoltre da diversi docenti impegnati nel Consiglio Direttivo del Centro stesso, in particolare il Prof. Angelo Belliggiano, Docente di Economia Agraria e referente per la parte del partenariato UE e dal Prof. Marcelo Sili, dell’Università Nacional del Sur di Bahìa Blanca  (Argentina) referente per i Paesi partner latino americani.

Il progetto EARTH mira soprattutto a ripensare le strategie di sviluppo rurale attivate sino ad oggi in America latina e in Europa, al fine di formare criticamente una nuova generazione di studenti e di studiosi capaci di sviluppare le potenzialità economiche dei territori, con particolare riferimento alle filiere agroalimentari e turistico-culturali.

L’incontro con l’Amministrazione di Frosolone, che si è svolto in un clima di cordialità e grande interesse dei partecipanti, si è rivelato un’interessante occasione di approfondimento per uno scambio di buone pratiche con gli interlocutori internazionali.


Primo Pianolinea

Eventilinea

Sicurezza ed Emergenzalinea

Rassegna Stampalinea