albo pretoriodifferenziatanewsservizi cittadinosegnalazionifrosolone turismo

Si informano i cittadini che dal 1° Giugno 2018 ha preso avvio il Reddito di Inclusione (REI)

Il Reddito di Inclusione (REI) è una misura nazionale di contrasto alla povertà. Il REI si compone di due parti:

  1. un beneficio economico, erogato mensilmente attraverso una Carta di pagamento elettronica (Carta REI)
  2. un progetto personalizzato di attivazione e di inclusione sociale e lavorativa volto al superamento della condizione di povertà.

Requisiti del richiedente

l REI nel 2018 sarà erogato ai nuclei familiari in possesso dei seguenti requisiti:

Dal 1 giugno 2018 sono cambiati i requisiti per accedere al REI. Pubblicato dall’INPS un nuovo modulo di domanda a seguito delle novità sui requisiti previsti a partire dal 1° giugno. Per effetto delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2018, per le domande inviate a partire dalle domande inviate dal 1° giugno (per gli assegni erogati da luglio 2018) saranno eliminati tutti i requisiti familiari (ovvero non sarà più necessario indicare, nel nuovo modulo, se nel nucleo familiare è presente un componente di minore età; una persona con disabilità e almeno un suo genitore o tutore; una donna in stato di gravidanza; un componente che abbia compiuto 55 anni con specifici requisiti di disoccupazione), e pertanto sarà più facile richiedere il reddito di inclusione. Rimangono inalterati invece i requisiti economici.

  • requisiti economici

il nucleo familiare deve essere in possesso congiuntamente di:

  1. un valore ISEE in corso di validità non superiore a 6 mila euro
  2. un valore ISRE ai fini REI (l’indicatore reddituale dell’ISEE diviso la scala di equivalenza, al netto delle maggiorazioni) non superiore a 3 mila euro
  3. un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore a 20 mila euro
  4. un valore del patrimonio mobiliare (depositi, conti correnti, etc.) non superiore a 10 mila euro (ridotto a 8 mila euro per due persone e a 6 mila euro per la persona sola).


Per accedere al REI è, inoltre, necessario che ciascun componente il nucleo:

  • non percepisca già prestazioni di assicurazione sociale per l’impiego (NASpI) o altri ammortizzatori sociali di sostegno al reddito in caso di disoccupazione involontaria
  • non possieda autoveicoli e/o motoveicoli immatricolati la prima volta nei 24 mesi antecedenti la richiesta (sono esclusi gli autoveicoli e i motoveicoli per cui è prevista una agevolazione fiscale in favore delle persone con disabilità)
  • non possieda imbarcazioni da diporto.

Il soddisfacimento dei requisiti non dà necessariamente diritto al beneficio economico, la cui effettiva erogazione dipende anche dall’eventuale fruizione di altri trattamenti assistenziali (esclusi comunque quelli non sottoposti ad una valutazione della condizione economica, come ad esempio l’indennità di accompagnamento) e dalla condizione reddituale rappresentata dall’indicatore della situazione reddituale (ISR), al netto dei trattamenti assistenziali in esso considerati. Si ricorda che, in via generale, l’indicatore della situazione reddituale (ISR) viene calcolato sottraendo ai redditi le spese per l’affitto (fino ad un massimo di 7 mila euro, incrementato di 500 euro per ogni figlio convivente successivo al secondo) e il 20% del reddito da lavoro dipendente (fino ad un massimo di 3 mila euro).

L’ammontare del beneficio economico viene, quindi, determinato integrando fino ad una data soglia le risorse a disposizione delle famiglie. Per determinarne l’ammontare, bisogna, pertanto, sottrarre dalla soglia i trattamenti che si percepiscono e l’ISR come sopra specificato.

Documentazione da presentare

Occorre compilare e consegnare il modulo di domanda all'Ufficio Protocollo del Comune unitamente ad un documento di identità e all'ISEE in corso di validità.

 

Iter procedura

Il beneficio è concesso per un periodo massimo di 18 mesi, trascorsi i quali non può essere rinnovato se non sono trascorsi almeno 6 mesi. Si precisa che dalla predetta durata massima del ReI devono essere, comunque, sottratte le mensilità di Sostegno per l’Inclusione Attiva (SIA), eventualmente già erogate al nucleo familiare.

 

Primo Pianolinea

Eventilinea

Sicurezza ed Emergenzalinea

Rassegna Stampalinea