Percorso

Ogni anno, dal 1996 in poi, durante il mese di agosto, viene organizzata nelle strade del centro storico, nei locali che un tempo ospitavano botteghe artigiane, una mostra-mercato nazionale delle forbici e dei coltelli. Notevole è l'affluenza di pubblico che porta a Frosolone visitatori da ogni parte d'Italia. Il Comune produce uno sforzo economico ed organizzativo sempre maggiore, ma è fuori di dubbio che esso va inquadrato in un programma più vasto che deve comprendere anche una struttura fissa ed importante come il museo dei ferri taglienti.

Gli espositori provengono da tutte le località dove è fortemente sentita la passione per l'artigianato tipico e dove è economicamente importante questa attività. Durante l'ultima manifestazione sono stati ospitati oltre trenta di essi, alcuni già invitati in occasioni precedenti, tutti entusiasti di come si è svolta la mostra. Con la completa sistemazione del museo dei ferri taglienti si potrà avere l'opportunità di organizzare momenti di vita turistica non indifferenti per l'economia della zona e sicuramente molto remunerativi per tutte le attività produttive e commerciali di Frosolone.

La mostra finora ha rappresentato un'occasione di sviluppo e di pubblicizzazione del nostro centro, non solo tra gli addetti ai lavori, ma anche tra tutti i cittadini.